Dietro le quinte.

Eravamo in sei sedute al bar, belle, giovani, indipendenti e sole. Perfette sconosciute. Una chiacchiera, poi un altra e un altra ancora. Fu così che scoprimmo di avere tutta la vita in comune. Se la gregarietà dell’uomo sta alla partita della domenica, quella di noi donne inizia con la questione peli e degenera nell’oggettività più cinica della vita. D’un tratto mi resi conto che i quattro quarti delle dame che conosco svolgono tutto, ma proprio tutto DA SOLE: lavorano, guidano, fanno la spesa, mandano avanti la baracca, si occupano dei figli e tengono il letto caldo. Tutte a quel tavolo c’avevam creduto al principe azzurro, alla storia dell’altra metà della mela, dell’anima gemella… c’è che poi Step si è scoperto gay ed ha sposato Babi solo per copertura; Jack ha ripetutamente tradito Rose che continua a tenerselo pur di non far parlare ulteriormente la gente e Rhett, durante l’ultima crisi isterica di Rossella, è scappato con un’immigrata, della quale si ignora la nazionalità. Regola numero tredici: smettere di tramandare storie d’amore.

Grazie a Les Interchangeables per questo bracciale. Pinko Shirt// El Charro Skirt// Pennyblack Belt // Trussardi Bag // Converse Shoes.

 

Dietro le quinte.

White&Black.

Se è vero che Dio c’ha creati proprio a sua immagine e somiglianza allora qualche poteruccio lo abbiamo anche noi. Ereditato, nascosto e poi dimenticato. Io in sei giorni non concludo nemmeno il cambio di stagione, ma al settimo mi riposo egualmente. Oggi non voglio rasentare la blasfemia, ma ci sono vincoli culturali che vanno superati. Assodato che l’unico vero collante relazionane è il denaro (parafrasando Marx proprio), oggi voglio invitarvi a non convolare a nozze con la stessa facilità con cui vi laccate le unghie di rosso. Siete in gamba e funzionate perfettamente anche da soli. Regola numero dodici: L’abitudine uccide ogni forma di vitalità, rompete gli schemi e lottate sempre per conquistare la vostra felicità, ne avete tutto il DIRITTO.

In: Mangano Shirt// Guess Belt// Mum’skirt// Converse Shoes// Timberland Backpack// Opel Adam Car.

White&Black.

NOLOGO.

No ma esattamente quando è accaduto?? Qual’è stato l’attimo in cui abbiam deciso di non dare un nome ai nostri rapporti?? Definire una relazione. E non storcete il naso, non inarcate le sopracciglia. Concentratevi. Pensate davvero che avere un rapporto libero vi renda liberi?? Assolutamente no, vuol dire essere schiavi del non saper gestire la situazione. Insicurezza: non è dato capire se l’altro è preso, se state andando nella stessa direzione, se al contrario siete la trombamica di turno o solo la MIGLIORE d’amica. Fare domande o cercare conferme è un cliché che non appartiene a questi tempi. E così restiamo inchiodate in #limborelazioni tristissime, fatte di mancati messaggi, senza il profumo di fiori o di dolci colazioni. E’ questo che meritiamo? Un amore statico, un amore morto prima d’iniziare anche solo a pensare d’amare. NO! Regola numero undici: ribellatevi, appendete quindi, chi si espone poco e non vi lascia a bocca aperta, di suppellettili ne abbiamo troppi, l’ennesimo lasciatelo a qualche sua stessa EX.

NOLOGO.

NOLOGO.

LoveLikeLpoker.

Se hai deciso d’ iniziare la partita, siediti e mettiti comoda. L’amore è una ‘mano a mano’ di Poker, non è importante quanti punti ci siano al tavolo verde. L’unica cosa che conta è come li giochi, in pratica: come bluffi. Era una fredda notte d’inverno, studenti fuori sede e carte francesi, eravam rimasti in due, ‘Sonia che hai in mano?’ Gli risposi: ‘Una coppia di tre.’ Avevo realmente in mano una tristissima coppia di tre eppure lui foldò, poco dopo scoprii i suoi due J + uno nel River. Una coppia di 3 può battere un tris di J. Imparai che quello che conta realmente è giocare come se in mano avessi una scala reale di cuori. Dove voglio arrivare oggi?? Non conta quanto vi sentiate la reincarnazione di UglyBetty ma come vi giocate l’armamentario che avete in dotazione; il che non vuol dire andare in giro mezze nude, tutt’altro, siate femminili e seducenti nei soli comportamenti, tanto anche se gli urlate in faccia chi siete davvero, nemmeno vi ascolteranno. Spesso l’idea che le persone si fanno di noi è diamentralmente opposta a ciò che siamo realmente e il biglietto da visita finisce sempre col non coincidere alla realtà. Altre volte invece passiamo vite intere con persone che d’un tratto smettiamo di riconoscere, e sono solo i nostri occhi a cambiare. Regola numero dieci: non innamoratevi dell’idea che vi siete costruite di una persona, né di ciò che vuol farvi credere sia. Esaminate e valutate ACCURATAMENTE, senza lasciarvi infinocchiare. Felice settembre wagliù. Lotsoflove. S.

In: Calvin Klein Top// Imperial Skirt//  Birkenstock Shoes.

LoveLikeLpoker.

Amori estivi.

Saranno i vestitini svolazzanti, i tramonti e le albe sulla spiaggia, i cicchetti che buttiamo giù con nonchalance o il fatto che durante una vacanza ci rilassiamo al punto tale di abbassare le difese, insomma, quello che resta di un estate è l’amore. Aver trascorso una notte a guardare le stelle, non lo rende l’uomo della vostra vita. Non odiatemi, ma non è saggio continuare una storiella anche una volta rientrate in città. Certo, sono una di quelle convinte che l’amore a distanza duri in ETTERNO, ma non è questo il caso; immaginatevelo mentre scende dal treno con quel suo fare da uomo che vien giù dal monte, decontestualizzato del tutto dalla società civile in cui siete ben radicate. Giuro che non lo guarderete con occhietti innamorati, piuttosto un saggio: ‘Ma che sto combinando?’ vi riporterà alla vita reale. Agosto è un mese di emozioni forti, passerete da un ‘Ti amo!’ al pianto matto e disparato di rito mentre lo lasciate llì, dove lo avete trovato. 15 giorni alle vostre abitudini e ‘LUI’ occuperà un posto speciale, nel mezzo, tra ricordi e il dimenticatoio. Regola numero nove: non portate a casa amori estivi, per nessuna ragione al mondo. HAPPYHOLIDAY!

In: GRAZIE  a Ironic! Happiness in my Shirt per questa simpaticissima T-Shirt// Royal St. Andrews Skirt// Costume National Shoes// Sartorial Jacket// Piero Guidi Bag.

Amori estivi.

Quando lui è fidanzato.

Ho appena versato due cucchiaiani di sale nel caffè e alla fine c’ho rinunciato, la giornata è iniziata così, senza la mia dose di caffeina ragion per cui… non vi assicuro un post brillante. E se il LUI che avete puntato a stò giro… è fidanzato??? Oh, questo non è affatto un problema purchè: – siano passati 6 mesi dall’inizio della sua relazione; – glielo facciate capire molto chiaramente; e – creiate l’occasione giusta. Il concetto che in questi episodi dev’essersi consolidato è che non esistono uomini seri, ragion per cui: non avrete la mia benedizione. La maggior parte delle volte solo per accrescere il nostro ego finiamo col distruggere relazioni che avrebbero potuto avere un futuro, un sereno futuro. E senza accorgercene perché troppo prese da noi stesse, seminiamo sofferenza. E se è vero che il battito d’ali di una farfalla provoca un uragano dall’altra parte del mondo allora siate certe che prima o poi quel bagaglio di dolore che avete creato per un insulso capriccio vi ritornerà indietro, con gli interessi! Regola numero otto: ‘Lasciate in pace gli uomini fidanzati, anche quando non dicono di esserlo.’ Have a great day.

I put the salt in the coffee and the day start; without my caffeine I don’t assure a brilliant post. Ans if him which you pointed… have a girlfriend??? Oh, isn’t a problem if: – passed six months after the beginning of you’re relationship; – you declare ; and-create the perfect situation. The concept consolidated in these episodes is there aren’t serious men, for this reason, you don’t have myblessing. Only to increase our ego we destroying relationships that they could have a future, a peaceful future. So, if the flutter of a butterfly causes a hurricane on the other side of the world then be sure that sooner or later that suitcase return back with interest! Rule number eight: ‘ leave the men engaged, even when they don’t say it. ‘ Have a great day.

In: HenryCotton’s Shirt// Fendi Sash// Ugg Australia Shoes// Byblos Bag.

Quando lui è fidanzato.

Gli uomini…ci cambiano.

I tre quarti delle energie di una donna, coinvolta in una relazione, vanno via in: ‘Si, vabbè tanto poi lo cambio’. Dopo un litigio forte un uomo modifica i suoi comportamenti per undici giorni, ma allo scoccare del dodicesimo, come per magia, tutto ritorna esattamente come prima, se non peggio. E allora come evitare di trascorrere una vita di: ‘Questa è l’ultima possibilità!’??? Alla terza uscita è bene fare la domandina magica: ‘Com’è finita con la tua ex?’ E la sua risposta…La sua risposta dovrà esser analizzata nei minimi particolari perché al 99,9% quello e quello soltanto sarà il motivo per cui finirà anche la vostra di storia. E allora valutate attentamente e… se proprio avete scelto lui come compagno di viaggio: armativi di pazienza, amate i suoi difetti e viveteli come fossero pregi. Regola numero sette: ‘Gli uomini non cambiano’ non è un cliché, piuttosto una regola esatta, rassegnatevi.

In: HenryCottons Pants&Bag // AtosLombardini Shirt// RayBan Eyewear// 19.70 Shoes.

Gli uomini…ci cambiano.